Crotone, l’Amministrazione comunale e l’FcCrotone procedono a tappe forzate per la costruzione del nuovo stadio

La spasmodica attesa dell’intera Città e dell’Amministrazione comunale per la salvezza del Crotone che dovrà passare dall’incontro di domenica prossima in trasferta a Napoli con inizio ore 18,00, non ha allontanato l’interesse del Sindaco Ugo Pugliese e del presidente Gianni Vrenna per quanto concerne la realizzazione del nuovo stadio che dovrà essere un modello di funzionalità e accoglienza. All’indomani del pareggio casalingo contro la Lazio, il sindaco ed il presidente del Crotone Calcio si sono incontrati nella Sala Giunta del Comune, presenti l’assessore all’urbanistica Salvatore De Luca, l’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda, il consigliere Comunale Alberto Laratta e il dirigente del settore Urbanistica Giuseppe Germinara. Per mettere a punto il progetto della realizzazione di uno stadio da 20.000 posti, funzionale, moderno che sintetizzi l’esigenza sportiva con l’accoglienza e lo sviluppo sociale ed urbano dell’area dove sarà realizzato.

Al riguardo sono stati esaminati alcuni layout ed a breve sarà firmato il protocollo di intesa che disciplinerà il percorso comune per la realizzazione dell’opera. La forzatura dei tempi dovuta alla scadenza sulla concessione della nuova struttura realizzata allo Scida con l’avvento della serie A. Struttura che deve essere demolita entro il 19 luglio come previsto dalla Soprintendenza giacché lo stadio sorge su un’ampia area archeologica. A tale riguardo l’amministrazione ha richiesto la proroga della scadenza prevista per il 19 luglio proprio sulla base della nuova iniziativa messa in campo da Comune e Società.
Parere che è atteso sin da febbraio quando è stata inviata la documentazione alla stessa Soprintendenza.
Si va avanti per la costruzione del nuovo stadio pur avendo come prioritario obiettivo la proroga da parte della Soprintendenza il cui diniego potrebbe pregiudicare il futuro del percorso messo in campo da Comune e Società

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin