Roma celebra gli ottanta anni dal Nobel di Enrico Fermi

L’università La Sapienza, il Dipartimento di Fisica e il Liceo ginnasio statale Pilo Albertelli, fino al 25 maggio celebrano gli 80 anni dal Nobel di Enrico Fermi. Previsti approfondimenti scientifici, incontri e letture, per raccontare la storia e le scoperte di uno dei più grandi fisici di tutti i tempi. “I mille nomi di Fermi” prevede una serie di eventi a ingresso gratuito per portare all’attenzione degli addetti ai lavori, ma anche di giovani e appassionati, quelle scoperte o teorie che hanno ancora oggi un grande impatto sullo sviluppo delle nostre conoscenze.

Saranno analizzate e rese comprensibili le “profetiche intuizioni” di Fermi che hanno consentito i più importanti traguardi alla ricerca scientifica di oggi. Si va dal progresso dei calcolatori elettronici (i computer) agli acceleratori di particelle passando per i loro sviluppi attuali quali il Large Hadron Collider (LHC) del Cern, dove è stata scoperta la particella di Higgs, fino alla recente rivelazione delle onde gravitazionali che sta rivoluzionando le nostre conoscenze sull’Universo.

Enrico Fermi è anche il fisico a cui è intitolato il più grande numero di teorie o quantità fisiche rilevanti al mondo, tra le quali: il Fermio, l’elemento numero 100 della tavola degli elementi; il Fermi, l’unità di misura delle lunghezze (1 Fermi = 1 decimillesimo di miliardesimo di centimetro); la superficie di Fermi, i Fermioni, la statistica di Fermi (che determina le proprietà dei conduttori); il modello atomico di Thomas-Fermi; le coordinate di Fermi per lo studio della relatività generale di Einstein; la regola d’oro di Fermi, legata al calcolo della vita media delle particelle instabili. Gli eventi consisteranno nella presentazione di alcune di queste scoperte e di alcune delle teorie elaborate da Fermi.

Nel mese di maggio, ogni martedì e venerdì, si susseguiranno i contributi di scienziati ed esperti come Giovanni Battimelli, Luciano Maiani, Guido Martinelli, Giovanni Organtini, Federico Ricci-Tersenghi. L’iniziativa si svolge nell’ambito di Eureka, la manifestazione di divulgazione scientifica promossa da Roma Capitale in collaborazione con Siae. La manifestazione è ad ingresso libero previa prenotazione on line su teatromobile.eu.

Lascia un commento