Mattarella concederà l’incarico a Salvini? Ore di attesa

102

Il centrodestra ha avanzato al Capo dello Stato una proposta concreta: un incarico di Governo a Matteo Salvini per verificare l’esistenza di una maggioranza in Parlamento. Ma il Colle non sarebbe intenzionato a dare questa chance al centrodestra. Come la prenderanno gli elettori della coalizione che ha ottenuto il 37% e che nei sondaggi viaggia sul 40%? Sergio Mattarella è da tutti ritenuto una persona dalle grandi qualità umane e politiche, moderata, un arbitro super partes. Alla luce di queste doti Matteo Salvini si aspetta almeno un pre incarico. Tuttavia le dichiarazioni rilasciate dai leader farebbero ipotizzare un possibile naufragio del tentativo di Salvini. Ma almeno gli sarà data la possibilità di andare alla prova dell’aula. Un Governo tecnico del Presidente non avrebbe comunque i voti in aula. Non lo voterebbe né centrodestra né M5S. Si aprirebbe quindi la strada inedita di un voto a luglio, più verosimilmente ad ottobre. Un Governo però senza numeri e senza fiducia. Le nuove elezioni non risolverebbero il problema. Anzi, si potrebbe tornare alla stessa situazione di stallo se prima non si modifica la legge elettorale. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrebbe parlare già questa sera, al termine dell’ultimo giro di consultazioni con i gruppi parlamentari. Se il veto di M5s e Lega a governi del presidente dovesse essere confermato, serve un governo per traghettare verso il voto. “Il voto a luglio è un inedito? È un inedito anche questa legge elettorale… Chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Sono le parole del grillino Luigi Di Maio alle telecamere rientrando a Montecitorio dopo aver pranzato con il suo staff della comunicazione.