Pimonte. Ucciso in un agguato Filippo Sabatino: si teme la faida

La camorra continua ad uccidere e torna l’incubo faida a Pimonte. A cadere sotto i colpi dei sicari Filippo Sabatino, 33 anni, pregiudicato di Gragnano, ritenuto dagli inquirenti vicino agli Afeltra.

Sull’omicidio indagano i Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia. Sabatino sarebbe stato raggiunto in via Gesinelle mentre era alla guida della sua auto. Forse due sono stati i colpi nei confronti del trentenne che avrebbe tentato anche di fuggire.

La vittima è stata scoperta solo giovedì mattina. L’uomo in passato era stato condannato anche per tentato omicidio ed era considerato vicino all’ambiente degli Afeltra, clan di Pimonte. Si teme lo scoppio di una faida.

Attraverso l’autopsia si conosceranno le cause della morte ed elementi utili per aiutare anche i militari nel corso delle loro indagini. La scena del crimine sarebbe stata inquinata. Sarebbero stati portati via anche alcuni bossoli.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin