Degli occhi come il mare

188

“ … ha degli occhi come il mare se non li conosci ci anneghi dentro.. “ In quelle sere d’estate, quelle allungate nella notte davanti al riverbero di un fuoco, e un mare che sa parlare se lo sai ascoltare; le mani che si cercano nel buio senza ostacoli né paure, un buio d’amore e poesia, di pelle salina e labbra assetate di baci. Con la voglia di fare l’amore chiesto dall’anima, quella voglia di appartenersi. Fare l’amore, non il sesso! Lo vuole il mare, lo desiderano i nostri corpi, le nostre anime che da un crepuscolare si son cercate con lo stesso pensiero: L’Amore! Amarsi è baciare labbra assetate, stringere tra le mani il viso, guardare negli occhi dell’altro, dell’altra, il mare! Arrotolare nelle mani i capelli e stringerli, annusare, baciare il collo, mordere le labbra, baciare il corpo. Si! E’ accaduto nei sogni, e accaduto già e ancora adesso nel ritornare a riguardare i tuoi occhi stringendoti le mani, mentre respiriamo faticosamente in silenzio e senza parlare ci capiamo con la naturalezza dell’amore. E poi finire uno accanto all’altra guardandosi negli occhi, pelle con pelle, mani nelle mani e rimanere lì senza vergogne, senza timori, sudati e coi piedi incrociati. Scappano i sorrisi, ingenui e felici, come fossero nuvole… ci siamo evitati le cose banali che forse si sono dette o sono state dette nei brevi silenzi, concessi dai tanti ti amo, o vita mia, che amore sei, che poesia sei….. E ripetersi in tutto fino alle prime luci dell’alba! Che ci vuole ancora e si ferma a dialogare col mare affinchè scocca l’ultimo ti amo. Amarsi è trovare il mare negli occhi dell’altra o dell’altro, e lasciarsi portare via, lasciarsi annegare. Ho capito d’essermi innamorato di te, quando guardando il mare mi sevi venuta in mente e lo chiamai col tuo nome; ma era anche capitato di vedere nel mare i tuoi occhi, e rivederlo poi di notte nei tuoi occhi. E’ certezza di amare quando la stringi fra le braccia e ti senti stranamente sole, quel sole al tramonto sul mare, che riversa solo che poesia e amore…. Allora è vero: io ti amo ! Ti amo da una vita… Vorrei averti qui adesso. Vorrei darti un bacio sott’acqua … lenzuola di lino rosa vellutate, nel riflesso della luna che s’intrufola da persiane socchiuse. Vorrei vederti galleggiare nei mie sogni e sorreggerti in quel riflesso di luna che ti accende gli occhi e il viso. Vorrei il tuo sorriso, quel tuo sorridere che mi manca tanto, che scopre i tuoi denti, che brilla nei miei occhi, in quel riflesso di luna che ammanta il tuo corpo. Mi sono innamorato di te! Ti amo. E forse quando sarai qui nei miei sogni, nei pensieri, sotto un cielo illuminato, mi fermerò a guardarti e ti dirò che sei tu il mio cielo,la mia stella e allora, in quell’istante con gli occhi miei dentro i tuoi, in quel mare che amo stringendoti a me, forse lì nuovamente te lo dirò: ti amo!