Fico chiede una proroga del mandato

Luigi Di Maio vede la possibilità di trovare un’intesa con il Partito democratico. “Dobbiamo abbandonare il vocabolario della prima e seconda Repubblica, qui non ci sono forze politiche che fanno alleanze ma i cittadini che fanno un passo avanti. Stiamo cercando di mettere a punto un buon contratto di governo al rialzo e non al ribasso. Ai cittadini interessa avere un reddito di cittadinanza che li porti sopra alla soglia di povertà o che due forze politiche litighino per l’eternità? Siamo disponibili a sederci per cominciare a lavorare al contratto. Capisco chi dice mai con il Pd o mai con il M5S”.

“Non si sta parlando di negare le differenze, a volte profonde. Stiamo cercando di ragionare in una logica non di schieramento ma di risposta alle attese dei cittadini”. La delegazione del Movimento 5 Stelle è rimasta a colloquio con il presidente della Camera per 45 minuti. “Il Movimento 5 Stelle al governo sarebbe una novità assoluta ed è chiaro che se ci andiamo è per puntare in alto. Potevamo fare come la Lega e puntare a rimanere fuori per lucrare voti. Noi ci mettiamo in gioco. Se andrà male non ci sono alternative ad un ritorno alle urne”.

Alla luce delle ultime prese di posizione si ipotizza che il presidente della Camera possa recarsi al Quirinale (l’incontro è stato fissato alle 16,30) per chiedere al presidente della Repubblica Sergio Mattarella una proroga dell’incarico ricevuto almeno fino a quando la direzione del Pd non si sarà espressa.

Lascia un commento