Bienno. Andrea Morandini ucciso dalla valanga in Val Lavena

E’ morto Andrea Morandini, 36 anni di Bienno, a causa di una valanga di fondo con un fronte di circa 200 m e uno scivolamento di circa 400 m che si è staccata nel tardo pomeriggio di venerdì in Val Lavena, sopra Bienno, a 1979 m di quota. Travolto Andrea Morandini, portato in elicottero all’ospedale di Bergamo in gravi condizioni dove successivamente ha perso la vita.

Morandini era con altre tre persone e ciascuno di loro aveva la motoslitta. La massa di neve e ghiaccio si è staccata da un costone e lo ha travolto; indossava l’airbag e il dispositivo Artva.

I compagni hanno avviato le procedure di autosoccorso. L’uomo si trovava a una profondità di oltre due metri. La valanga era di grandi dimensioni in quanto formata da due distacchi distinti. Sono stati allertati i tecnici del Soccorso alpino, Stazione di Breno; 12 i tecnici impegnati più una UCV (Unità cinofila da ricerca in valanga), oltre all’elisoccorso 118, che ha inviato due mezzi da Sondrio e da Brescia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin