Bashar al- Assad fugge scortato dagli uomini di Vladimir Putin

Bashar al- Assad ha lasciato il palazzo presidenziale a Damasco insieme alla sua famiglia. A scortarlo un convoglio militare di Vladimir Putin. Russia e Siria smentiscono questa fuga, ma il presidente siriano avrebbe già lasciato la capitale per timore dell’imminente attacco dell’esercito di Donald Trump.

Al-Quds al-Arabi dà la notizia per certa citando media israeliani. Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna stanno definendo le ultime mosse prima di sferrare un attacco militare contro la Siria. L’attacco è previsto nell’arco di 72 ore a partire dalla notte scorsa.

A motivare l’attacco franco anglo statunitense sarebbe il presunto attacco chimico a Douma, nella Ghouta orientale. Gli alleati accusano il Governo di Damasco che però smentisce. Anche i russi negano la versione dei fatti. Mosca invita Trump a non lanciare un attacco che potrebbe avere pesanti conseguenze.

Lascia un commento