Come dovrebbe essere un campo da calcio/calcetto: rete di recinzione e terreno di gioco

466

Se si desidera omologare un campo da calcetto per avere la possibilità di farvi giocare tornei e manifestazioni ufficiali, è necessario che le recinzioni rispondano a determinate norme stabilite dalla IFAB International Football Association Board. Questo organo dà le disposizioni di valore nazionale e internazionale per la definizione dei requisiti che un campo deve avere per essere omologato e riconosciuto.

Le norme riguardano il terreno di gioco, il materiale e la circonferenza del pallone, le dimensioni delle porte da gioco, le finestre temporali di gioco, le caratteristiche del campo e molto altro. Di fatto, oltre ai campi professionali e dilettantistici, anche i campetti per i giocatori amatoriali di norma cercano di rispondere ai requisiti IFAB, per permettere un gioco pressoché regolare e perché i parametri sono anche quelli di sicurezza per tutti.

Il campo e la sua recinzione: come dovrebbe essere

Il campo da calcio dovrebbe avere uno spazio riservato agli spettatori isolato rispetto a dove si trova il pallone per evitare che siano al sicuro e al riparo da colpi di pallone. Questa area deve tuttavia essere adiacente per permettere una buona visibilità dei giochi. É chiaro quindi che i due spazi devono essere delimitati e divisi da una recinzione. Il campo da gioco dovrebbe essere circondato da una rete recinzione per sicurezza e avere due varchi di 2,4 metri per ogni settore con serramenti facilmente apribili in caso di emergenza. È chiaro che la recinzione deve essere professionale, di qualità e sicura, specificatamente prodotta per gli impianti sportivi.

Le tipologie di reti perimetrali sono essenzialmente di due tipologie:

  • si avrà una parte di recinzione rigida che corre lungo alla zona in cui ci sono gli spettatori, installata su pali zincati e una lavorazione tecnica standard a rombi, di norma verde;
  • e una parte di rete recinzione a maglia sciolta in polietilene, agganciata su cavi di acciaio tirati da un lato all’altro. Questo tipo di rete è utilizzata anche per la rete parapalloni nelle testate del campo e per la stessa porta da calcio, anche se in un altro colore.

Gli altri elementi del campo da calcio

Oltre alle recinzioni ci sono particolari indicazioni anche per quanto riguarda il terreno di gioco. La superficie, che deve essere liscia e senza asperità, è rettangolare ed è delimitata lateralmente da linee a terra. Lungo i lati corti si sviluppano le due porte. La norma vuole che il terreno sia costituito da erba sintetica, erba naturale o da terra battuta, ma non sarebbe permesso il cemento o l’asfalto perché considerato pericoloso. Secondo lo standard un campo da calcetto dovrebbe avere le seguenti misure minime e massime: 34-42m per il lato lungo e 16-22m per quello corto.

A delimitare le varie aree di gioco ci sono delle strisce di colore bianco: con queste si segnalano i confini, le porte, le aree di rigore, l’angolo, il cerchio di centrocampo e la divisione della metà del campo (linea mediana). Le porte si strutturano anche verticalmente con strutture in legno o ferro fissate al terreno, che fanno da supporto per una rete. La rete ha una larghezza di tre metri e un’altezza di due.