Inter e Suning perdono pezzi: via Sabatini e Capello

Terremoto in casa Suning. Walter Sabatini si è dimesso lasciando vacante il posto di responsabile dell’area sportiva. Il dirigente avrebbe chiesto la risoluzione del contratto. Sabatini potrebbe rimanere sino a giugno. Tutto si deciderà nell’incontro con i dirigenti del gruppo di Zhang Jindong.

In realtà Suning non avrebbe deciso se accettare o meno le dimissioni di Sabatini. I cinesi devono fare i conti anche con le dimissioni di Fabio Capello dallo Jiangsu. Sabatini non si sentirebbe libero di muoversi in autonomia sul mercato. Alla base ci sarebbe lo stop arrivato da Nanchino per le operazioni legate a Ramires, Pastore e Texeira.

Nella scelta di Sabatini peserebbero anche le divergenze con il diesse Piero Ausilio. Ad occuparsi del mercato sarà per il momento Ausilio, che si muoverà nel rispetto delle direttive della proprietà nei rigidi paletti del fair play finanziario. Kondogbia dovrebbe essere riscattato dal Valencia per 25 milioni, mentre per Cancelo i nerazzurri dovranno spendere 35 milioni. Un’operazione sulla quale l’Inter lavora da qualche settimana, ma che dovrebbe vedere la luce entro il 30 di maggio. Data ultima per la società di corso Vittorio Emanuele per versare la somma per l’acquisto a titolo definitivo del difensore.

C’è anche da definire la posizione di Rafinha, preso in prestito dal Barcellona a gennaio e che avrebbe conquistato tanto il tecnico Luciano Spalletti quanto i dirigenti, che lavoreranno per valutare se l’operazione potrà essere definita.

Sono già state chiuse dal duo Sabatini-Ausilio quelle per Lautaro Martinez e De Vrij della Lazio. Possibile che l’arrivo di Pastore sfumi. Il centrocampista argentino, obiettivo di Sabatini. La sensazione è che per ora ad occuparsi del mercato resterà il solo Ausilio.

Finita l’avventura di Fabio Capello allo Jiangsu Suning

Il tecnico friulano di 71 anni avrebbe chiesto la risoluzione del contratto. Ingaggiato lo scorso giugno con un accordo da 10 milioni di euro l’anno, Capello era riuscito a centrare un’insperata salvezza mentre nel campionato appena iniziato, dopo la vittoria all’esordio, ha rimediato due sconfitte. L’ultima, 4-1 sul campo del Chongqing Lifan. Circola già il nome del nuovo tecnico, il romeno Cosmin Olaroiu. Nello staff di Capello ci sono altri due italiani: Cristian Brocchi e Gianluca Zambrotta. Quella cinese potrebbe essere stata anche l’ultima esperienza in panchina.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin