Hai bisogno di uno psicologo? Scopriamolo insieme

Al giorno d’oggi non è più tanto strano rivolgersi ad uno psicologo: se un tempo la terapia veniva vissuta come un tabù e si cercava di custodirla segretamente, adesso non è più così. Le persone che vanno dallo psicologo sono davvero tantissime, molte ancora preferiscono non raccontarlo ma già il fatto che scelgano questa strada è indicativo: ormai la psicologia non è più vissuta come un tempo. Non c’è più il rischio di sentirsi pazzi, perché siamo tutti consapevoli del fatto che un professionista può aiutarci per davvero e che non c’è nulla di male nell’andare dallo psicologo.

A volte però ci chiediamo se i problemi siano effettivamente da terapia o se possano essere risolti in altri modi. Capita spesso di avere una sofferenza interiore, ma non sempre si pensa di rivolgersi ad un professionista. Questo accade perché siamo ancora convinti di potercela fare da soli: se un problema deriva dal nostro io, pensiamo di riuscire a risolverlo in autonomia ma non è assolutamente così che funzionano le cose!

Molte delle problematiche che viviamo tutti i giorni derivano da una sofferenza interiore e questo è vero, ma tale sofferenza si trova spesso nel nostro inconscio ed è per questo che da soli non siamo in grado di farla emergere completamente. Ecco che quindi diventa utile l’intervento di un professionista come lo psicoterapeuta Trento, che sappia cosa fare e come farlo.

Quando lo psicologo psicoterapeuta è davvero utile

Come capire se il problema che stiamo affrontando necessita dell’aiuto di uno psicologo? Generalmente è piuttosto semplice: basta comportarsi come si fa quando si sta male fisicamente. Se abbiamo mal di pancia, non sempre chiamiamo il medico: aspettiamo qualche giorno in modo da capire se si tratta di un malessere passeggero o se invece continua a crearci problemi. Se poi a quel mal di pancia non riusciamo a dare alcuna spiegazione logica e quindi non ne conosciamo la causa, allora ci preoccupiamo e andiamo dal medico per capire da cosa potrebbe dipendere e curarlo.

Ecco, lo stesso discorso potrebbe essere applicato ad un disturbo psicologico. Se un giorno ci sentiamo giù di morale (per fare un esempio banale), di certo non ci verrà in mente di chiamare un professionista. Se però questo malessere emotivo va avanti per diversi mesi e inizia ad influenzare la nostra vita, se non ne conosciamo la causa e quindi non sappiamo da cosa dipenda, allora abbiamo bisogno di un aiuto professionale. Ecco che entra in gioco lo psicologo: nel corso delle sedute ci aiuterà a capire quale sia la problematica di fondo. Solo in questo modo potremo capire il motivo della nostra sofferenza e iniziare un percorso per tornare a stare meglio.

Dobbiamo sempre ricordare che la psicologia è una scienza: gli psicologi non sono ciarlatani che ci propinano cavolate ma al contrario sono professionisti che hanno studiato a lungo e che sanno perfettamente come comportarsi nel corso di una seduta. Possiamo avere fiducia in queste persone, così come la abbiamo nei confronti di un medico che ci cura il mal di pancia.

Lascia un commento