La stagione del Milan di Gattuso si decide in 3 settimane

Onore e gloria. E’ quella che cerca il Milan di Gattuso. La stagione rossonera si decide nelle prossime 3 settimane. Fino al 15 marzo i rossoneri avranno sei sfide tutte difficili e determinanti ad iniziare dal doppio confronto con l’Arsenal.

Il Diavolo si divide tra Serie A ed Europa. Domenica in trasferta c’è la Roma. La zona Europa passa dal fare risultato nella Capitale. Tre giorni dopo è in programma il ritorno della semifinale di Coppa Italia. Si rimane a Roma sponda Lazio. Il Milan qualificandosi può giocarsi il trofeo contro la Juventus a fine stagione.

Nello spazio di poche ore domenica è Derby della Madonnina per completare l’operazione rimonta sull’Inter. I rossoneri rincorrono il quarto posto e soprattutto vogliono superare i nerazzurri.

Giovedì San Siro torna al centro dell’Europa. Arriva l’Arsenal per una gara che vale tantissimo. Nel fine settimana poi il Genoa in campionato, la gara forse meno insidiosa, almeno sulla carta e in relazione alle altre. Poi il difficilissimo ritorno con l’Arsenal. All’Emirates si gioca la gara che può valere un’intera stagione sia in termini di risultato sportivo sia in fatto di incassi e sponsorizzazioni future.

Tre settimane in cui il cuore rossonero andrà a mille, in cui Gattuso metterà tutta la sua rabbia agonistica, la sua forza, la sua determinazione per non sbagliare nulla. Il Milan è passato dal buio alla luce e ora può dare un senso alla campagna acquisti iniziata la scorsa estate con l’arrivo di Bonucci. Gattuso non è nuovo a queste sfide, ma sino ad oggi le aveva solo vissute in campo. Ora dovrà dimostrare quanto vale in panchina. E trattenersi dalla voglia sfrenata di entrare in campo e ringhiare in prima persona. Sulla carta l’impresa è da missione impossibile, parola che non piace a Rino Gattuso e neanche al club di proprietà cinese.

Lascia un commento