Fabrizio Corona esce dal carcere di San Vittore

Fabrizio Corona è tornato in una comunità terapeutica. L’ex fotografo è uscito dal carcere di San Vittore, dove è attualmente detenuto. A stabilirlo il tribunale di sorveglianza di Milano che ha concesso all’ex agente l’affidamento terapeutico in una comunità a Limbiate. Dovrà seguire una terapia per disintossicarsi dalla cocaina.

L’affidamento terapeutico in una comunità di disintossicazione è provvedimento “provvisorio” che dovrà essere confermato da un Tribunale in composizione collegiale nel corso di un’udienza prevista per la fine del mese di marzo. L’ex vip è stato scarcercato nel giugno 2015 dopo avere ottenuto dal magistrato di sorveglianza il via libera per poter scontare la pena residua (poco meno di 5 anni di carcere) svolgendo servizi socialmente utili all’interno della comunità Exodus di Don Mazzi a Lonate Pozzolo. Dopo pochi mesi ottenne l’affidamento in prova sul territorio, con la possibilità di partecipare a serate in discoteca e ad altri eventi mondani per la promozione della sua immagine.

Venne riarrestato nell’ottobre 2016 dopo la scoperta del cosiddetto “tesoretto” che avrebbe sottratto al fisco. Si parla di 2,6 milioni di euro tra gli 1,7 milioni murati nel controsoffitto della sua storica collaboratrice Francesca Persi e gli 860 mila euro nascosti in due cassette di sicurezza di una banca austriaca di Innsbruck. Il processo penale che lo ha visto imputato per intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione si concluse con una condanna light: 1 anno di carcere, contro i 5 chiesti per lui dalla pubblica accusa.

Lascia un commento