Colpiti gli interessi della ‘ndrangheta a Firenze 27 fermi

Duro colpo alla ‘ndrangheta. In un blitz della Dia, della Guardi di Finanza e dei Carabinieri di Reggio Calabria e Firenze, sono state fermate 27 persone. I provvedimenti cautelari sono stati eseguiti su tutto il territorio nazionale su ordine della Dda reggina.

Le forze dell’ordine hanno anche eseguito sequestri per un valore di 100 milioni di euro. Sono stati eseguiti 14 provvedimenti restrittivi e altri sequestri su ordine della Dda di Firenze. Sono 14 le persone per le quali il gip, su richiesta della Dda fiorentina, ha emesso la misura di custodia cautelare: per 11 in carcere, per altri 3 agli arresti domiciliari. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, estorsione, sequestro di persona, usura, riciclaggio e autoriciclaggio, attività finanziaria abusiva, trasferimento fraudolento di valori, aggravati dal metodo mafioso.

Dia e Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno sequestrato, tra l’altro, 51 imprese, oltre a beni immobili e disponibilità finanziarie. Le persone destinatarie del provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Reggio Calabria sono ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione mafiosa, riciclaggio, autoriciclaggio, reimpiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita, usura, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, trasferimento fraudolento di valori, frode fiscale, associazione per delinquere finalizzata all’emissione di false fatturazioni, reati fallimentari ed altro.

Lascia un commento