San Colombano. Il sardo Simone Pani morto in un incidente a Chignolo Po

Tragedia della strada a Chignolo Po in provincia di Pavia. Il diciottenne Simone Pani, insieme ad altri due amici, stavano uscendo per una serata in allegria, quando è avvenuto un terribile sinistro stradale.

I tre ragazzi di San Colombano al Lambro stavano andando in una discoteca in provincia di Piacenza. Il conducente alla guida di una Wolkswagen Polo, giunto nei pressi di località Casottina, ha imboccato la rotonda sulla provinciale 193 per Castel San Giovanni e ha perso il controllo del mezzo. L’auto, dopo aver abbattuto due cartelli stradali, si è ribaltata al centro del rondò.

I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri supportati dai Vigili del Fuoco, in azione per i soccorsi insieme ai sanitari del 118. I medici hanno rianimato per più di trenta minuti uno dei due passeggeri. Per Simone Pani, che viaggiava di fianco al conducente, non c’è stato nulla da fare. Le sue condizioni erano apparse da subito disperate.

E’ rimasto Illeso il conducente e l’altro amico che viaggiava con loro. Simone Pani viveva con la famiglia in centro a San Colombano al Lambro. Si erano trasferiti dall’area metropolitana di Cagliari. Dolore e commozione a San Colombano, per il grave lutto che ha colpito il centro milanese. “Non si può morire in quel modo, a 18 anni – ha dichiarato ai media locali  il vice sindaco Battista Bianchi – Tutta l’amministrazione comunale si stringe intorno alla famiglia di Simone e a quelle degli altri due ragazzi ora sconvolti”.

 

Lascia un commento