Roma. Furbetti del cartellino: indagati dipendenti dell’Agenzia delle dogane

119

Guardia di Finanza

Ancora furbetti del cartellino nella pubblica amministrazione. Dodici dipendenti dell’Agenzia delle dogane di Roma sono stati iscritti nel registro degli indagati per truffa aggravata e falsa attestazione.

Gli inquirenti hanno documentato quanto avveniva attraverso delle riprese. Sono stati eseguiti anche dei pedinamenti. Nell’inchiesta è emerso che gli indagati uscivano per compiere commissioni private. Cedevano il badge a un collega che attestava, invece, l’uscita al termine dell’orario di lavoro. Sono ben 209 le ore di lavoro retribuite e non svolte per un danno di migliaia di euro.

Per le forze dell’ordine questa pratica consentiva agli impiegati di svolgere mansioni private e di intrattenersi in esercizi pubblici risultando come fossero in servizio e continuando pertanto a percepire il compenso previsto dal contratto di lavoro. L’indagine è stata avviata nel settembre 2016.