Paolo Ruffini racconta i 35 anni del cinepanettone: da oggi in sala

Al regista Paolo Ruffini è toccato il compito di realizzare il nuovo cinepanettone. “E’ stato un lavoro duro con 1.100 ore di girato, andato avanti per sei mesi. La mia opinione è che il mondo del cinepanettone è stupendo, perché viene sempre fuori la leggerezza” ha affermato Ruffini.

“Il mio è un omaggio assoluto a questi 33 film che sono un esempio di vera evasione e posso dire che vederli, quando ero giovane, mi ha dato un’infanzia più bella” spiega il regista. Era il 1983 quando in sala per la prima volta  aveva esordito Vacanze di Natale. La commedia Filmauro da allora non è mai mancata. Tanti gli attori che hanno segnato tre decenni da Danny De Vito a Bo Derek, da Alena Seredova a Ronn Moss con camei e partecipazioni di primo piano come Diego Armando Maradona e Maria De Filippi.

Aurelio De Laurentiis spiega come è nata l’idea di fare “Super vacanze di Natale“. “E’ stata di mio figlio Luigi, festeggiare i 35 anni, dal 1983 ad oggi ma non con un film fatto di clip. C’è un nuovo montaggio con dei capitoli ideali, Ruffini è stato bravissimo. Produrre un cinepanettone non è poi così diverso da fare il presidente di una squadra di calcio come il Napoli. Fare un bel film di Natale significa scegliere l’allenatore, disporre come si deve tutto, schierare la squadra in campo, sapendo che il tuo avversario non è il pubblico. Sono felice di aver fatto ridere così tanti italiani raccontando difetti e debolezze”.

super vacanze di natale

Lascia un commento