Suzzara. Sotto choc Andrea Benatti: la moglie Antonella Barbieri ha ucciso Lorenzo e Kim

Due angeli volati in cielo uccisi da Antonella Barbieri, la donna di 39 anni di Carpi, autrice di un duplice infanticidio. La trentenne residente a Suzzara ha soffocato in casa la bimba di 2 anni, poi si è messa in auto con il figlio di 5 anni e si è recata nelle campagne di Luzzara, dove ha ucciso a coltellate il bambino, poi ha tentato di togliersi la vita. La Barbieri si trova ricoverata ma non è in gravi condizioni. Il marito è molto conosciuto ed è a capo di un’azienda di famiglia. Andre Benatti era al lavoro.

Lorenzo Zeus è stato trovato in auto. È stato un pastore a vedere l’auto ferma nell’area di golena tra Guastalla e Luzzara, in provincia di Reggio Emilia. Dentro l’auto c’era una donna che non dava segni di vita, sotto una coperta. Pochi minuti dopo i Carabinieri di Reggio Emilia hanno fato la tragica scoperta. Lei aveva il coltello ancora nel petto. Ha avuto la forza di estrarlo, poi si è lasciata soccorrere. Antonella Barbieri, 39 anni, è sposata con Andrea Benatti.

I militari hanno iniziato a temere per la pioccola Kim di 2 anni. Sono corsi verso casa della famiglia Benatti. All’interno hanon trovato la bimba morta soffocata. La donna sarebbe affetta da disturbi di natura psichiatrica. “Antonella aveva problemi” hanno riferito tra le lacrime i nonni dei piccoli. Il genitore, sotto choc, è un ex giocatore di rugby. Ha giocato come terza linea negli Aironi, in Celtic league, nel Viadana, con cui ha vinto lo scudetto 2002, e in Nazionale. Nel 2011 ha dovuto ritirarsi per problemi alla retina e adesso lavora nell’officina meccanica di famiglia, a Motteggiana, vicino alla sua abitazione. E’ davvero impossibile provare a descrivere lo stato emotivo di questo ragazzo di provincia che in un colpo solo alla vigilia dell’Immacolata ha perso i due bimbi. Sotto l’albero di Natale non ci sarà più da fare festa in casa Benatti. Leggi anche qui Suzzara. Antonella Barbieri è in stato di arresto, piantonata in ospedale

Lascia un commento