Roma rilancia il trasporto pubblico locale

Roma punta a migliorare il servizio di trasporto pubblico. Sono appena entrati in servizio 15 nuovi autobus Urbanway comprati da Atac con 3,6 milioni di euro, cifra prelevata dai fondi stanziati dal Campidoglio per il Giubileo della Misericordia. I nuovi mezzi fanno base nella rimessa Atac di Grottarossa e sono destinati a linee ad alta frequentazione come 38, 80, 911, 32, 223, 337 e 200. I nuovi 15 bus sono mezzi Euro 6 modello Urbanway Cursor da 12 metri, della flotta Iveco. Tra le caratteristiche principali: motore con sistema Hi-SCR in grado di ridurre il consumo di carburante del 4,3% rispetto ai modelli Euro 5 e di tagliare i costi di manutenzione di oltre il 10%; cabina chiusa per la tutela e l’incolumità dell’autista; telecamere di videosorveglianza con sistema Avm per il continuo monitoraggio del mezzo dalla centrale operativa di superficie e la comunicazione in tempo reale con la Security aziendale e le forze dell’ordine; sedili passeggeri ergonomici e senza imbottitura per garantire la massima igiene; due monitor per comunicazioni multimediali; pedana disabili manuale per garantirne la funzionalità in ogni condizione (marciapiede troppo basso o alto, affidabilità indipendente dall’impianto elettrico); ‘tabellazione’ esterna posteriore delle linee posizionata più in basso, con un contrasto di luce adeguato che agevola gli ipovedenti; impianto audio interno, per annunci ed informazioni ai viaggiatori.

Con questi nuovi autobus si potrà arrivare a trasportare più di mille passeggeri l’ora, per una media calcolabile in 70 passeggeri l’ora per mezzo. Una stima che potrà solo migliorare, dato che i bus saranno impiegati su linee ad alta frequentazione come la 38 e la 80. Dopo l’arrivo di 150 nuovi bus tra le strade di Roma, e dopo aver restituito ai cittadini i 45 filobus abbandonati per anni in un deposito, si investe ancora sul parco mezzi del trasporto pubblico di Roma.

Il sindaco Virginia Raggi spiega di avere chiesto ad Atac “quali fossero le linee che presentano più criticità; criticità che si traducono per i cittadini in ritardi e tempi di attesa lunghi alle banchine. I nuovi 15 bus acquistati da Atac saranno impiegati su queste linee per migliorare il servizio a beneficio di romani e turisti”. “Abbiamo ereditato un parco mezzi vetusto”, ha ricordato l’assessore Linda Meleo. “Gli ultimi anni hanno conosciuto scarsità di investimenti e questa ha portato ad avere in circolazione bus vecchi di quasi 20 anni, con evidenti conseguenze sul servizio. Ora il numero di bus in circolazione è aumentato. Attualmente escono dalle rimesse ogni giorno 1.300 vetture. Un numero che a breve sarà incrementato grazie al riavvio della fornitura di ricambi, ripreso successivamente al ‘concordato preventivo’ di settembre. Tra le linee che presentano maggiori disservizi la 38 e la 80, entrambe che partono dalla periferia verso il centro, rispettivamente da Porta di Roma a Termini e da Porta di Roma a piazza Venezia”. “Altri percorsi dove sono state segnalate molteplici criticità. Sono quelli delle linee 223 e 337, la prima da Termini alla stazione La Giustiniana, la seconda da Conca d’Oro a Tor Lupara. I nuovi autobus saranno impiegati, infine, anche sulla linea 911 (Filippo Neri – piazza Mancini), per migliorare il fabbisogno giornaliero di mezzi”.

Roma Atac autobus

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma rilancia il trasporto pubblico locale Roma rilancia il trasporto pubblico locale ultima modifica: 2017-12-05T02:31:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento