Voli low cost: consigli per risparmiare davvero

Le recenti disavventure di Ryanair, alle prese con gli scioperi del proprio personale e con la conseguente cancellazione di molte rotte, e il fallimento della Monarch Airlines, stanno aprendo una nuova breccia nella credibilità dell’offerta delle compagnie low cost. E i viaggiatori si domandano, con crescente insistenza: puntare sui voli low cost conviene ancora? Per questo abbiamo raccolto per voi in un video i migliori consigli per trovare e prenotare le offerte di voli low cost più convenienti.

Low cost: convengono ancora, con qualche accorgimento

Alla domanda ha cercato di fornire una puntuale risposta un recente approfondimento condotto dal quotidiano La Repubblica, che citando alcune analisi condotte in materia, ha concluso che i voli low cost sono ancora più convenienti di quelli tradizionali, anche se probabilmente meno di quanto si possa pensare, soprattutto se si considerano i costi annessi per i servizi che non sono inclusi, e per gli spostamenti.

Qualche esempio? Per la tratta Roma – Parigi la migliore compagnia aerea in termini di prezzo è Ryanair, ma il volo termina non al Charles De Gaulle (dove invece sbarcano Air France e Alitalia), bensì al Beauvais, che è distante più di 80 km dal centro della capitale, con la necessità per i passeggeri di sobbarcarsi il costo del trasferimento, pari a circa 30 euro.

Un occhio di attenzione anche allo scalo di partenza. Di solito si preferisce partire da Fiumicino (lo scelgono Alitalia e Air France, giusto per limitarci alle compagnie già citate), mentre Ryanair usa Ciampino, che non tutti i passeggeri potrebbero trovare di comodità.

Che fare, dunque? A questo punto, è lecito porsi una nuova domanda: che cosa fare? Il consiglio che gli esperti forniscono ai consumatori è quello di considerare non solamente il prezzo iniziale del biglietto, quanto anche i servizi che sono inclusi o non sono inclusi, i costi che sono annessi ai trasporti, la comodità legata all’orario di partenza.

Le rotte intercontinentali, fino a 10 volte più economiche

Un discorso a parte è però d’obbligo per le rotte intercontinentali. Qui le offerte delle compagnie aeree low cost scarseggiano, e le poche proposte (Norwegian Airlines è pronta a lanciare la Roma – New York) potrebbero amplificare i vantaggi delle low cost.

Sempre citando le comparazioni riportate dal quotidiano, un viaggiatore che scegliesse di trascorrere un romantico capodanno a New York potrebbe ad esempio scegliere un vettore tradizionale come Air France, che decolla da Fiumicino alle 12.25 e atterra al JFK dopo 10 ore di volo. Con un bagaglio a mano e con accessori inclusi, staccherà il biglietto a 1.705 euro.

La comparazione con le low cost è effettuata con Norwegian Airlines, grazie alla quale è possibile prendere il volo dallo stesso scalo alle 17.15, per poi atterrare a Newark Liberty dopo 9 ore e mezza di volo. Il biglietto così dieci volte di meno (159,9 euro) e il confronto con le compagnie tradizionali sembra pertanto essere piuttosto impietoso, anche alla luce delle eventuali integrazioni: un’aggiunta di 70 euro darebbe diritto a un bagaglio da 30 kg, a 2 pasti e alla scelta del posto, portando il costo complessivo del biglietto intorno ai 230 euro.

Quasi identico risulta invece essere il disagio legato al trasporto verso Times Square: la distanza dal JFK, dove atterra Air France, e da Newark, dove atterra Norwegian, è simile.

9 su 10 da parte di 34 recensori Voli low cost: consigli per risparmiare davvero Voli low cost: consigli per risparmiare davvero ultima modifica: 2017-11-14T12:43:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn2

Lascia un commento