Terremoti. Dopo l’Iraq trema anche il Costa Rica: morte e distruzione

Tremano le Americhe. Una scossa di terremoto di magnitudo 6.7 (rilevazione dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), ha colpito alle 3.28 (le 20.28 ora locale) il Costa Rica. L’epicentro è stato localizzato 15 km a sud est di Jaco e 100 km a sud ovest della capitale San José, sulla costa occidentale, a una profondità di 35 km. Si registrano crolli e paura tra la popolazione. Si sta verificando l’eventuale presenza di morti.

Sono almeno 140 i morti e 860 i feriti del terremoto di magnitudo 7.2 che ha devastato la regione curda di Sulaymaniyya nell’area di confine con l’Iran. La stampa iraniana riferisce, solo in Iran di almeno 140 morti e più di 860 feriti. La scossa è stata avvertita da Israele fino al Pakistan, passando per la Turchia, gli Emirati Arabi Uniti, il Kuwait e il Libano. Il bilancio delle vittime è destinato ad aggravarsi. Ci sono decine di dispersi e persone sotto le macerie.

La città più colpita è Ghasr-e Shirin in Iran nei pressi del confine con l’Iraq, dove si registrano diversi morti. Il governatore Faramarz Akbari spiega che “alcuni feriti potrebbero essere intrappolati sotto le macerie a Ghasr-e Shirin”. Quattordici in totale le province iraniane colpite dal sisma. La stessa area era stata colpita in precedenza da una scossa di magnitudo 4.5. Una cinquantina i feriti trasportati negli ospedali della provincia, mentre altre decine sono state soccorsi in quello di Erbil, capitale del Kurdistan.

terremoto

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin