Montorio. Vadim Macarov uccide la madre Ecaterina poi si impicca

Orribile omicidio suicidio a 50 km da Roma in un centro di 2 mila abitanti. Un ragazzo di 29 anni ha ucciso la madre di 62 anni poi si è impiccato a Montorio Romano. Pare che l’omicida avesse problemi psichici. I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri di Monterotondo.

La figlia non aveva notizie della madre e del fratello. A preoccuparla era che Vadim Macarov, moldavo di 29 anni, soffrisse di crisi depressive. Potrebbe essere stato il malessere a spingere il ventenne a strangolare la madre Ecaterina e a togliersi poi la vita, impiccandosi a una trave di legno al piano superiore dell’abitazione. La figlia, che abita a Roma, ha chiamato i soccorsi. A scoprire l’omicidio-suicidio sono stati i Pompieri che hanno sfondato la porta insieme con il personale medico dell’Ares 118. Per i due non c’era nulla da fare. La donna era sul letto, con graffi e ferite sul collo che sarebbero riconducibili allo strangolamento. Non avrebbe avuto nemmeno il tempo di difendersi. I Carabinieri di Monterotondo e di Nerola, coordinati dal Gruppo di Ostia, hanno svolto un sopralluogo nell’abitazione e ascoltato alcuni vicini di casa. Sentite anche la figlia e sorella delle vittime.

carro funebre

9 su 10 da parte di 34 recensori Montorio. Vadim Macarov uccide la madre Ecaterina poi si impicca Montorio. Vadim Macarov uccide la madre Ecaterina poi si impicca ultima modifica: 2017-11-03T03:57:22+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento