Napoli. Juliya Jaksic trovata morta a Cervino, si cerca un marocchino

Del caso si era occupato anche “Chi l’ha visto”. Di Juliya Jaksic non si avevano più notizie dal 22 ottobre scorso. La donna di 38 ani era scomparsa dal Pallonetto di Napoli. Un amico maghrebino l’avrebbe portata via da un bar nella zona della stazione centrale. Il tutto sarebbe stato anticipato da una scena di gelosia da parte dell’uomo davanti ad un altro bar.

Il corpo della montenegrina è stato trovato con una ferita alla testa in un appartamento a Cervino in provincia di Caserta. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione. E’ stato rinvenuto a terra nel bagno. Era vestita ma priva di documenti. La Polizia di Maddaloni ha trovato il cellulare della straniera, oltre ad almeno 3 bossoli di piccolo calibro. Sembra che la donna sia stata colpita in bocca e il proiettile sia poi uscito dalla testa. L’abitazione è di proprietà di un’italiana, ma è affittata ad un marocchino allo stato irreperibile.

Julia Jaksic

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin