Università Popolare di Milano apre accordi bilaterali con Università del Madagascar

Dalla costruzione di infrastrutture e grandi opere alla pesca, dall’agricoltura all’implementazione dei pagamenti monetari, dalle risorse idriche alla sicurezza alimentare. Questi i principali ambiti di dialogo tra l’Italia e il Madagascar al centro di una intensa tre giorni di lavori, che si chiusa oggi a Roma, coordinata da Unimpresa e con l’Università Popolare di Milano al centro di importanti accordi bilaterali tra le università dei due paesi, avvnuto dopo gli incontri formali tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella  il Presidente del Madagascar con l’obiettivo di creare nuove opportunità di sviluppo per le piccole e medie imprese italiane.

Presidente Mattarella e Università Popolare di MilanoNel suo discorso ai convenuti, il presidente del Madagascar si è dichiarato soddisfatto per la cooperazione già attiva tra i due paesi e ha ringraziato pubblicamente l’Università Popolare degli Studi di Milano per questa importante coesione culturale e formativa tra l’Ateneo Internazionale di Milano e l’Università del Madagascar. Accordo firmato nella stessa giornata con la Ministra dell’Istruzione del paese malgascio e il Rettore Magnifico della Università Popolare. 

Un’intesa che andrà a vantaggio degli studenti malgasci, degli insegnanti malgasci e, in definitiva, di tutto il Madagascar. Il Presidente e la Ministra sono stati inoltre insigniti dal Magnifico Rettore dell’Università Popolare degli Studi di Milano della Laurea Honoris Causa rispettivamente in Scienze Politiche e in Scienze dell’Educazione, e anche del premio internazionale dedicato al padrino delle Università Popolari Gabriele D’Annunzio. Il Presidente Hery Rajaonarimampianina ha ringraziato pubblicamente l’Università Popolare degli Studi di Milano per le onorificenze concesse dall’Ateneo internazionale.

 

 

La giornata è stata segnata dal convegno sulla cooperazione e sullo sviluppo tra i due paesi “Crescere insieme per un futuro migliore”. I lavori sono stati impreziositi dall’intervento del presidente della Repubblica del Madagascar, Hery Rajaonarimampianina, seguito da quello di vari ministri del paese africano.

La Chambre de Commerce de l’Industrie Italie – Madagascar ha ottenuto le autorizzazioni dai ministeri malgasci competenti nel mese di giugno 2017 e, sotto la spinta del Presidente della Camera di Commercio italo-malgasia Ciro Visone, che da anni si occupa dello sviluppo degli investimenti italiani in Madagascar, sono stati firmati diversi patti d’intesa volti a portare il know-how italiano in Madagascar, favorendo sia lo sviluppo dell’industria e del design, sia la formazione superiore.

 

Il Madagascar è un paese che segue, in quanto ex colonia, il sistema scolastico francese, e può vantare un tasso di crescita di iscrizione agli studi superiori del 15% ma, come ha dichiarato un funzionario del governo malgascio, non vi sono abbastanza aule e professori per venire incontro alla domanda crescente di formazione. L’Università Popolare degli Studi di Milano, con la sua esperienza nella formazione online e la possibilità di emettere titoli accademici, sarà in prima linea per lo sviluppo della formazione in Madagascar.

L’Università Popolare degli Studi di Milano nasce come Università Popolare nel 1901, e si è evoluta fino a diventare un’università internazionale, sapendosi adattare a tempi e migliorandosi costantemente. Riconosciuta a statuto speciale come Università Internazionale con titoli avente valore legale secondo la Convenzione di Lisbona sul riconoscimento del titolo in tutta Europa, in Italia offre numerosi corsi, fra i quali troviamo i percorsi triennali e biennali magistrali in Sociologia ad indirizzo psicologico, Scienze Politiche a vari indirizzi, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza internazionale ciclo unico (non abilitante all’esame di Stato), Ingegneria civile ambientale (non abilitante all’esame di Stato), Economia e Diritto, e Criminologia.

Il rettore dell’Università Popolare di Milano, Prof. Giovanni Neri con il Presidente del Madagascar Hery Rajaonarimampianina Nel suo discorso ai convenuti, il presidente del Madagascar, Hery Rajaonarimampianina, si è dichiarato felice del fatto che la cooperazione è già attiva, grazie al patto d’intesa firmato fra l’Università degli Studi del Madagascar e l’Università Popolare degli Studi di Milano, intesa che andrà a vantaggio degli studenti malgasci, degli insegnanti dl suo paese e, in definitiva, di tutto il Madagascar.

 

Il presidente è stato inoltre insignito dal Magnifico Rettore dell’Università Popolare degli Studi di Milano della Laurea Honoris Causa in Scienze Politiche, e anche del Premio internazionale dedicato al padrino delle Università Popolari Gabriele D’Annunzio.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Università Popolare di Milano apre accordi bilaterali con Università del Madagascar Università Popolare di Milano apre accordi bilaterali con Università del Madagascar ultima modifica: 2017-10-30T23:50:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento