Bardineto. Roberto Viale ucciso da un cacciatore ventenne

Era alla ricerca di castagne e funghi nell’area boschiva di Bardineto (Savona) quando è stato ucciso da un proiettile che lo ha preso in pieno al petto. L’arma è il fucile di un cacciatore di 25 anni che voleva uccidere un cinghiale, ma lo ha mancato, uccidendo accidentalmente Roberto Viale.

A dare l’allarme è stata la compagna dell’uomo di 59 anni. E’ stato il cacciatore il primo a intervenire, provando invano a tamponare il sangue. I sanitari del 118 giunti sul posto hanno solo potuto constatare l’avvenuto decesso. Vitale era molto distante e non visibile. Il ragazzo è indagato per omicidio colposo.

cacciatore

9 su 10 da parte di 34 recensori Bardineto. Roberto Viale ucciso da un cacciatore ventenne Bardineto. Roberto Viale ucciso da un cacciatore ventenne ultima modifica: 2017-10-24T07:37:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento