Onu in campo per combattere la minaccia estremista nel Sahel

Antonio Guterres si è rivolto alla comunità internazionale chiudendo un forte impegno per la lotta contro la minaccia estremista nel Sahel. Il segretario generale delle Nazioni Unite evidenzia che senza un’azione urgente “la stabilità dell’intera regione, e non solo, è in pericolo”.

La fascia africana pressoché desertica è vasta e sconfinata. Dal rapporto Onu emerge che le Nazioni più coinvolti sono cinque: Mali, Mauritania, Niger, Burkina Faso e Ciad. Questi Stati già nel febbraio scorso hanno istituito una task force.

Lascia un commento