Aversa. Giancarlo Marrandino e Rosaria Orlando uccisi da Francesco Scarsella

Aversa e Cassinate in lutto per la morte di Giancarlo Marrandino, 38 anni, ingegnere alla Fiat di Piedimonte San Germano, e Rosaria Orlando, 43 anni, operaia nell’indotto dello stabilimento cassinate. Sono morti in un incidente stradale lungo la via Casilina al km 71 a Ferentino. Si sono scontrati una Smart condotta da Francesco Scarsella, 35 anni di Tecchiena di Alatri. La coppia era su una moto Suzuki di grossa cilindrata. Marrandino nativo di Aversa, lei di Sant’Antimo.

Giancarlo MarrandinoL’uomo alla guida della Smart è stato sottoposto ai test da cui è emerso che era alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. E’ stato arrestato per omicidio stradale plurimo. La Smart viaggiava da Ferentino in direzione Anagni, mentre la moto con la coppia in senso opposto. I residenti hanno dato l’allarme. Le condizioni dell’ingegnere, alla guida della moto, sono apparse subito disperate. E’ morto sul colpo. Gravissime anche le condizioni della compagna e del ragazzo alla guida della Smart che viaggiava da solo. La donna è stata curata in loco, ma viste le condizioni molto critiche ne è stato disposto il trasferimento in eliambulanza al Santa Maria Goretti di Latina. E’ morta poco dopo essere partita da Ferentino.

9 su 10 da parte di 34 recensori Aversa. Giancarlo Marrandino e Rosaria Orlando uccisi da Francesco Scarsella Aversa. Giancarlo Marrandino e Rosaria Orlando uccisi da Francesco Scarsella ultima modifica: 2017-10-16T04:16:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento