Growth hacking: il primo libro digitale scritto da Fabio Morelli

La digitalizzazione ha cambiato ormai da anni il modo di fare business e anche di fare e concepire il marketing.

Nell’era di Internet sono nate startup ed aziende del calibro di Facebook, Airbnb, Uber, Spotify e Drobpox.
Tutte queste aziende, seppur appartenenti a nicchie differenti, hanno però tutte un minimo comun denominatore: sono state in grado in pochissimo tempo di acquisire milioni di utenti in tutto il mondo divenendo dei leader nei propri settori di appartenenza e raggiungendo quotazioni miliardarie.

Ma come ci sono riuscite?

Il segreto del loro successo si chiama Growth Hacking, una forma innovativa di fare marketing che si adatta perfettamente alle esigenze sia del mondo di oggi che delle persone.

Cos’è quindi il Growth Hacking?

Ce lo spiega Fabio Morelli, SEO Specialist in Accenture, che ha recentemente pubblicato il libro
Growth Hacking: il segreto del successo di Airbnb, Instagram, Dropbox e molte altre aziende, tra i primi libri in italiano sull’argomento e primo libro digitale ad essere pubblicato su questo argomento.

Fabio Morelli Accenture

Secondo Fabio il Growth Hacking può essere considerato come una forma innovativa di fare marketing che si focalizza su quattro aspetti principali: prodotto, user experience, distribuzione ed analisi dei dati.

Questo perché nel Growth Hacking si cerca di proporre sempre un prodotto che sia in grado di rispondere a delle esigenze specifiche dei consumatori finali, cercando di offrir loro la migliore esperienza possibile massimizzando in questo modo la user experience.
I growth hacker cercano poi di attirare ed attrarre clienti attraverso canali non tradizionali, a basso costo, ma ad alto potenziale.
Il tutto basato su un’attenta e continua analisi dei dati per andare a capire cosa funzioni e cosa no, al fine di comprendere dove convenga investire il budget a disposizione.

Sapevi ad esempio che Instagram inizialmente si chiamava Burbn e che quando venne lanciata quest’app era molto differente da come la conosciamo oggi?
Il segreto del successo di Instagram è dovuto proprio all’utilizzo del Growth Hacking.
Analizzando infatti il comportamento degli utenti sull’app si comprese come di tutte le funzioni disponibili inizialmente su Burbnb questi utilizzassero solamente quelle relative alle foto e i filtri.
Grazie a questo insight il team di Burbn decise quindi di eliminare tutte quelle funzionalità inutili e dare risalto solamente a foto, commenti e like, per poi cambiare il nome della propria app con Instagram, che poco dopo venne acquistata da Facebook per un miliardo.

Fabio Morelli, nel suo libro raccoglie tantissimi esempi come questi ed oltre alla storia di Instagram potrai trovare quella di Airbnb, Dropbox, Netflix, Spotify, Tinder e molto altro ancora.
Nel suo libro sul Growth Hacking Fabio cerca di guidare ed introdurre il lettore a quello che molti definiscono il marketing del futuro attraverso una lettura semplice, veloce, divertente e coinvolgente.

Se sei quindi curioso di scoprire di più sul Growth Hacking puoi trovare il libro su Amazon sia in forma cartacea che digitale cliccando qui.

9 su 10 da parte di 34 recensori Growth hacking: il primo libro digitale scritto da Fabio Morelli Growth hacking: il primo libro digitale scritto da Fabio Morelli ultima modifica: 2017-10-12T13:58:36+00:00 da Antonini Fabrizio
Condividi su:Share on Facebook8Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento