Scale a sbalzo: come si fissano e quando usarle?

1499

Spesso, per mancanza di spazio, è necessario che la scala per interni sia il meno ingombrante possibile. Allo scopo, ci sono tante soluzioni di scale per spazi ridotti che il mercato mette a disposizione per rispondere ai gusti ed alle necessità di ogni individuo, anche in base alle caratteristiche degli ambienti in cui sono destinate ad essere collocate. Tra queste spiccano le scale sospese a muro. Queste, di solito, ben si adattano a spazi stretti. Si potrebbe, inoltre, pensare anche a soluzioni multifunzionali in cui sfruttare lo spazio occupato dalla scala.  Più in generale, tra tutte le soluzioni salvaspazio spicca la scala a sbalzo che analizzeremo a fondo grazie ai consigli di scaleitalianfashionstairs.it.

Scale a sbalzo: quando e perché preferirle

La scala a sbalzo è tra le più amate in assoluto. Essa è, infatti, la più accattivante, la più particolare dal punto di vista del design e, al tempo stesso, quella che meglio si armonizza in una casa. Sarà per via delle sue linee sinuose o per la sua capacità di adattarsi un po’ovunque, questa tipologia di scala inizia a destare molto interesse nel pubblico dei consumatori.

Le scale a sbalzo possono essere con ringhiera portante in vetro, con ringhiera portante in acciaio e autoportanti. Esse richiedono, in ogni caso, una struttura portante metallica che va inserita in una parete. Ecco perché non tutte le situazioni permettono l’installazione delle stesse: è necessario un minuzioso studio di fattibilità da parte dello staff chiamato a progettarle e/o installarne in un dato ambiente.

Ringhiere e gradini sono realizzati anticipatamente in laboratorio e quindi montati quando il cantiere è quasi finito. Le scale a sbalzo classiche possono essere a sostegno misto: dove c’è la parete questo sostegno è rappresentato dal muro, dove invece il supporto della parete non c’è i gradini vengono inseriti un apposito fascione a vista. Oltre a quelle classiche esistono anche le scale a sbalzo modulariQueste soluzioni necessitano quasi sempre di una parete portante o semi-portante e solo in casi eccezionali possono essere anche montate su tavolati in legno.

scale

Come si fissano le scale a sbalzo?

Le scale a sbalzo sono fissate con vari sistemi. Ogni gradino è autonomo rispetto agli altri e da esso è completamente separato. Ciascun gradino appare come una mensola incastrata alla parete che rimane rigida anche senza supporti presenti all’altro estremo. Alla luce di ciò ben si comprende come tali realizzazioni, di notevole impatto visivo e di elevata praticità, richiedano un personale altamente qualificato che sappia realizzare un lavoro – complesso quale esso è – a regola d’arte.

Per fissare ciascun gradino si dovrà innanzitutto verificare la solidità del muro portante sul quale la scala andrà collocata e, a seguire, ci si dovrà avvalere di materiali, quali mastice e perni murati, di grande qualità. Il consiglio è quello di selezionare un’azienda davvero qualificata e di grande esperienza nella progettazione, nella realizzazione e nella posa di queste tipologie di scale. Solo così si potrà avere la certezza di ottenere un risultato impeccabile. Insomma, di idee di scale salvaspazio per interni non ne mancano, ma tra tutte quelle a sbalzo sono davvero il massimo in termini di bellezza e praticità.