Reggio Calabria. Il ciclista Roberto Latella travolto e ucciso a Bruzzano

178

Incidente mortale lungo la Statale 106 al bivio di Bruzzano Zeffirio. Roberto Latella era sulla sua Graziella quando è stato travolto e ucciso da una Mercedes classe A guidata da un uomo di 46 anni. Per il ciclista di 66 anni non c’è stato nulla da fare. E’ morto sul colpo per un trauma alla testa.

Il guidatore si è fermato a prestare soccorso ma non c’è stato nulla da fare. I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Bianco, agli ordini del capitano Ermanno Soriano. L’auto non procedeva a velocità eccessiva. La strada non illuminate e la bici sprovvista di illuminazione hanno portato all’impatto mortale.

Nessuna traccia di frenata. Il quarantenne non si è accorto di Latella a causa della scarsa visibilità. Il conducente è risultato negativo ai test per l’assunzione di alcol e di stupefacenti. L’automobilista è indagato per omicidio colposo, atto dovuto, ma pare non vi siano elementi per l’omicidio stradale. La vittima, nata a Messina e originaria di Reggio Calabria, aveva affittato una casa a Ferruzzano. Era insegnante e aveva effettuato supplenze un po’ in tutta Italia. La moglie si trovava in Giappone, suo paese natale.

incidente