Mutuo INPDAP: Come e dove richiederlo?

Come ci suggeriscono gli amici di www.mutuoinpdap.org per richiedere il mutuo INPDAP bisogna seguire alcune semplici operazioni. Prima di tutto è necessario sapere chi può’ richiederlo:

  • i lavoratori dipendenti pubblici e statali iscritti in attività di servizio titolari, al momento della presentazione della domanda, di contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • i pensionati iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali, con una anzianità di iscrizione non inferiore a un anno, eventualmente comprensiva di periodi di servizio a tempo indeterminato.

Mutuo INPDAP: quando presentare la domanda

Per ogni quadrimestre ogni direzione regionale dispone di un determinato importo da destinare ai mutui per i dipendenti ed i pensionati del settore pubblico e statale iscritti. La domanda andrà quindi presentata secondo le seguenti tempistiche:

  • dal 1 gennaio al 10 gennaio per il primo quadrimestre,
  • dal 1 maggio al 10 maggio per il secondo quadrimestre,
  • dal 1 settembre al 10 settembre per il terzo quadrimestre.

Come richiedere il mutuo INPDAP?

Prima di tutto la domanda da presentare è online, ma non c’è bisogno di preoccuparsi, il procedimento è facile anche per i meno esperti. Per prima cosa è necessario collegarsi al sito dell’INPS (www.inps.it) e seguire questo percorso:

Servizi online > Accedi ai servizi > Servizi per il cittadino > Servizi EX-INPDAP > accedere all’area riservata con codice fiscale e PIN (nel caso non si disponesse del pin, è possibile richiederlo online) > selezionare nel menù a sinistra per area telematica > Credito > Mutui ipotecari edilizi – domanda. Una volta cliccato su “accesso” è possibile vedere tutta la serie di domande presentabili.

Selezionata la domanda di mutuo Inpdap alla quale si è interessati, l’utente deve compilare vari campi così che il sistema ottenga i dati necessari per la convalida della domanda. I dati sono i seguenti:

  • dati generali (nome e cognome, sesso, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, numero di telefono mobile ed e-mail per ricevere le comunicazioni);
  • cointestatario (nome e cognome, sesso, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, numero di telefono mobile ed e-mail per ricevere le comunicazioni);
  • tipologia di mutuo (dati riguardanti il mutuo che si vuole ottenere);
  • nucleo familiare;
  • informative (accettazione delle dichiarazioni, avvisi e informative sulla privacy);
  • allegati (elenco dei documenti da allegare, che variano a seconda del tipo di mutuo richiesto);
  • riepilogo (ossia un riassunto di tutti i dati della domanda).

Lascia un commento