Barcellona al voto. Seggi occupati dagli indipendentisti

E’ un movimento popolare senza precedenti. Una richiesta di indipendenza. Un messaggio forte per Madrid e per la Vecchia Europa che se n’è lavata le mani facendo il Ponzio Pilato. La Catalogna vuole essere una Nazione autonoma. I catalani hanno trascorso la notte nei seggi occupati. Materassi a terra. Sacchi a pelo. Sabato mattina sono iniziate le attività nelle scuole. Ogni barrio sta fornendo il suo apporto alla causa portando materiale per i bambini e provviste. Un’altra lunga notte separa dal traguardo.

Barcellona: la presenza dei più piccoli

E’ oggetto di discussione da parte dei filo madrileni. “Li usano come scudi umani per evitare che si rispetti la legge”. Sono le accuse relative alla presenza dei più piccoli. Oggi sarebbe la giornata della riflessione. La campagna elettorale si è conclusa sulla collina de Montjuic con un boato di quasi 100 mila persone. Carles Puigdemont annuncia: “Non ci hanno fermati, abbiamo già vinto. Ora usciamo di casa e facciamo la storia”. “Voteremo” è il grido del presidente della Generalitat accompagnato dai migliaia presenti.

trattori a Barcellona

Lascia un commento