Milano. Federico Guglielmo suonerà il Carlo IX

Alle 11 di domenica 1 ottobre la Sala Alessi di Milano ospiterà l’evento di punta della stagione 2017 di “Palazzo Marino in Musica”: Federico Guglielmo, accompagnato da Diego Cantalupi, suonerà il Carlo IX, uno dei più antichi e preziosi violini al mondo. Il concerto, realizzato in collaborazione con il Museo del Violino, sarà introdotto dal Maestro Fausto Cacciatori, Conservatore delle Collezioni Museo del Violino, che presenterà il preziosissimo strumento e illustrerà la figura del suo realizzatore, Andrea Amati, fondatore della prima prestigiosa famiglia di liutai cremonesi.

Il programma dell’evento racchiude alcuni dei primi brani scritti per violino e condurrà il pubblico in un viaggio nel tempo alla scoperta della “prima voce del violino”: dalle composizioni di Carubelli, Castaldi, Marini, alle sonate di Corradini e Vivarino, dalle Diverse Bizzarrie di Matteis alle sinfonie per violino di Amigoni, passando per il francese Farinel e l’inglese Playford. Si giungerà infine al Settecento con Arcangelo Corelli e Santiago De Murcia. L’ingresso è gratuito con prenotazione: 70 biglietti potranno essere riservati online sul sito palazzomarinoinmusica.it e altri 50 biglietti saranno disponibili presso InfoMilano – Ufficio Informazioni Turistiche. E’ possibile ritirare fino a due biglietti a persona

Guglielmo violinista

La concomitanza dell’appuntamento musicale con l’inaugurazione, il 29 settembre, della mostra “Dentro Caravaggio” allestita a Palazzo Reale, è inoltre occasione per immergersi in quello straordinario momento artistico nel quale vissero i due dei maggiori artisti del Seicento italiano: Michelangelo Merisi e Claudio Monteverdi, di cui la VI Edizione di Palazzo Marino in Musica celebra i 450 anni dalla nascita. La rassegna “Palazzo Marino in Musica” è patrocinata dal Comune di Milano e sostenuta da Intesa Sanpaolo con il contributo di SUEZ Trattamento Acque S.p.A. La direzione artistica è curata da Ettore Napoli e Davide Santi. La produzione è a cura dell’Associazione culturale EquiVoci Musicali sotto la direzione di Rachel O’Brien.

Lascia un commento