Gioia Tauro. Sequestrati diversi esemplari di pesce spada sottomisura

Incessanti i controlli sulla filiera del pescato operati dal personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Gioia Tauro e della Delegazione di spiaggia di Palmi. E’ stato possibile accertare la pesca illegale di numerosi esemplari di pesce spada sottomisura, pesce al di sotto della taglia minima di riferimento per la conservazione della specie.

L’operazione è stata condotta nel territorio del Comune di Palmi e nelle acque antistanti. I militari impegnati nel pattugliamento a terra hanno operato in coordinamento con le motovedette in forza alla Capitaneria di porto di Gioia Tauro – la CP 546 e la CP 827 – che, contestualmente, perlustravano il tratto di mare teatro della pesca illegale. Detta sinergia ha permesso di confiscare 15 esemplari di pesce spada di misura non consentita del peso complessivo di circa 35 kg. Le catture erano state occultate sott’acqua e vincolate a galleggianti di fortuna per eludere l’attività di controllo e consentirne il recupero in un momento successivo.

L’attività di controllo effettuata si inserisce nella più ampia funzione della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di salvaguardia della salute umana e di corretta informazione del consumatore finale, nonché di salvaguardia degli stock ittici esistenti, attraverso interventi di repressione degli illeciti e di deterrenza da ulteriori violazioni.

pesce spada Gioia Tauro

Lascia un commento