E’ nato Milan Fintech District: cresce l’industria finanziaria

Al via Milan Fintech District, la prima area urbana italiana adibita all’operatività delle aziende più avanzate del settore finanziario che riunisce startup, imprenditori, istituzioni finanziarie, investitori e università, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’industria finanziaria del futuro e la crescita delle aziende del settore.

Il Fintech District ha sede nel nuovo Palazzo S32 (via Filippo Sassetti 32). Si tratta di un hub in cui i principali operatori fintech presenti in Italia avranno la possibilità di lavorare insieme per favorire la nascita di collaborazioni industriali e commerciali, attrarre nuovi investimenti e dare impulso allo sviluppo del settore fintech, sulla scia di altre esperienze già presenti a livello internazionale come Level39 a Londra o Station F a Parigi. A tal fine gli spazi sono dotati di uffici e coworking per consentire ad aziende e startup di localizzarvi stabilmente le attività.

MilanoIl distretto Fintech della città di Milano è promosso da Sellalab, il polo d’innovazione del Gruppo Banca Sella, e da Copernico, la piattaforma di spazi di lavoro che promuove lo smart working. Attualmente hanno già aderito al Fintech District oltre trenta tra startup e corporate che operano in diversi settori tra cui crowdfunding, p2p lending, blockchain e cryptocurrencies, roboadvise.

L’apertura del Fintech District è un ulteriore esempio dell’impegno mostrato dall’Italia, e dalla città di Milano in particolare, nell’attrarre attori del settore finanziario e consolidare la propria posizione quale polo finanziario europeo. Il Comitato Milano European Financial Hub continua a promuovere la conoscenza delle riforme fatte e del nuovo business environment nella città.

Lascia un commento