Trecastagni. Ventenne di Santa Venerina stupra dottoressa nella guardia medica

E’ stato arrestato dai Carabinieri ancora seminudo dopo avere stuprato una dottoressa di 51 anni di turno alla guardia medica di Trecastagni. Il medico è stato aggredito e violentato da un operaio di 26 anni nativo di Santa Venerina.

Carabinieri avvisati da un passante

Un uomo che stava passando in via Agostino De Pretis ha sentito la dottoressa urlare e ha chiamato i Carabinieri che hanno fatto irruzione bloccando il giovane. Aperta un’inchiesta da parte della Procura di Catania. L’operaio sarebbe entrato per farsi curare. Dopo aver ricevuto le cure richieste, sarebbe andato in escandescenze, danneggiando arredi della stanza. Poi avrebbe sequestrato e violentato la dottoressa che era in servizio. Il medico sarebbe riuscito a fuggire ed è stato soccorso dai militari e trasportato al nosocomio Santa Maria di Acireale. Intorno alle 2.30 il violentatore è stato fermato mentre stava per allontanarsi. E’ stato tradotto in carcere di piazza Lanza a Catania. Franco Luca, direttore sanitario dell’Asp di Catania, si è subito recato sul posto.

Guardia Medica

Lascia un commento