Ci vorranno mesi per la riabilitazione di Gianluca Di Gioia

Gianluca Di Gioia si trova in Italia in ospedale assistito dai sanitari lombardi e circondato dall’affetto della famiglia. Il connazionale è stato rapinato ed avvelenato mentre era in vacanza nel Sud est asiatico.

Gianluca di Gioia

Sul web è partita una gara di solidarietà per sostenere le sue cure nel Paese asiatico e poi per riportarlo in Italia. Tra gli animatori della gara di solidarietà c’è stato Luca Antonio Labollita che lunedì pomeriggio ha postato su Facebook un aggiornamento sulle condizioni del ragazzo. “Ci scusiamo per questo silenzio, ma non ci sono novità di grande rilievo migliora ma molto lentamente e ad oggi non è ancora possibile andare a trovarlo, eccetto i famigliari, il Digio ha bisogno di una riabilitazione psicofisica lunga, purtroppo ci vorranno mesi, ma sarà mia premura informarvi qualora ci fossero importanti novità. Grazie a tutti”.

Lascia un commento