Moie di Maiolati Spontini. Quarantenne si spara con un fucile

Un suicidio che ha sconvolto la comunità di Moie di Maiolati Spontini. Un uomo di 46 anni ha raggiunto la soffitta imbracciando il fucile da caccia dell’anziano padre e si è sparato alla testa.

L’uomo, celibe, operaio, che abitava in una palazzina a tre piani nelle campagne della Vallesina. Da qualche tempo pare mostrasse segni di insofferenza verso la vita al punto da suicidarsi.

Lascia un commento