Barcellona. L’obiettivo dei terroristi era la Sagrada Familia

Volevano attaccare un simbolo della città e della cristianità i terroristi che hanno colpito sulla Rambla di Barcellona. Puntavano alla Sagrada Familia. I jihadisti volevano fare un attentato con tre furgoni zeppi di bombole di gas e di esplosivo Tatp.

Barcellona. L'obiettivo dei terroristi era la Sagrada Familia

L’esplosivo

Ma qualcosa non ha funzionato. L’esplosivo era ad Alcanar ed è andato distrutto da una detonazione. Mohamed Hychami e Youness Abouyaaqoub si erano presentati ad un autonoleggio di Santa Perpetua de Mogoda chiedendo di affittare un furgone di grandi dimensioni. Noleggiato negato per ragioni di età. I due hanno optato per due mezzi più piccoli. Uno era stato ritirato la mattina stessa da Mohamed Hychami e Youness Abouyaaqoub, trovato parcheggiato nella località di Vic. L’altro, noleggiato a nome di Youness e di Driss Oukabir era stato prelevato alle 16 ed è stato il mezzo usato per l’attentato sulla Rambla.

9 su 10 da parte di 34 recensori Barcellona. L’obiettivo dei terroristi era la Sagrada Familia Barcellona. L’obiettivo dei terroristi era la Sagrada Familia ultima modifica: 2017-08-19T18:18:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento