Il milanese più diffuso resta single

I nuclei monofamiliari sono i più diffusi a Milano (388.397). Il milanese più diffuso, infatti, resta single. A seguire la famiglia tipica del 2017 è composta da quarantenni sposati con rito civile, entrambi impiegati e con un figlio.

single

In base agli ultimi dati elaborati dall’Anagrafe, la famiglia composta da tre persone sfiora le 93 mila unità. Sulle 730 mila famiglie totali ci sono anche numeri curiosi: i nuclei familiari composti da 6 persone sono quasi quattromila, più di mille sono composti da 7 persone, 311 da 8, 111 da 9 e c’è persino una famiglia che conta 16 membri.

Per le unioni, si sceglie sempre di più la formula civile: sono stati 1.006 i matrimoni celebrati da Palazzo Marino nei primi mesi di quest’anno, contro i soli 245 formalizzati con rito religioso; l’età media della sposa risulta di 40 anni e di 43 quella dello sposo: entrambe di molto superiori rispetto a quella degli sposi stranieri che compiono il “grande passo” mediamente intorno ai 31 anni.

Il cognome femminile più diffuso è Rossi (2.234 signore) ma in città può capitare di imbattersi in 2.375 signor Hu, mentre tentano di resistere i cognomi tipicamente milanesi come Brambilla (551 donne e 662 uomini), Fumagalli (524 donne e 468 uomini) e Beretta (543 donne e 433 uomini).

Nella famiglia tipo milanese il signor Hu e la signora Rossi sono entrambi impiegati, come dichiarato sulla carta d’identità di più di duecentomila cittadini milanesi, secondi solo al numero di pensionati e potrebbero avere un parente nato nel secolo scorso: in città, infatti, si contano 667 centenari, due addirittura nati nel 1908.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il milanese più diffuso resta single Il milanese più diffuso resta single ultima modifica: 2017-08-15T03:02:17+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento