Pavia. Appiccava incendi per noia: è un vigile del fuoco volontario

Ancora vigili del fuoco volontari protagonisti di brutte pagine di cronaca. Un volontario appiccava incendi. L’uomo di 28 anni è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Pavia, per i reati di incendio doloso e truffa aggravata. Il vigile, nato a Novara, agli inquirenti ha sostenuto che si annoiava dell’incarico. Così appiccava incendi ai danni di cassonetti dei rifiuti e sterpaglie, per poi intervenire per primo.

Gli strani incendi

A fare insospettire quanto accadeva: roghi concentrati in una zona circoscritta e l’intervento sul posto per primo dello stesso pompiere volontario. L’uomo avrebbe innescato oltre 10 focolai tra 2014 e 2017.

Il volontario è stato incastrato dalle telecamere. I filmati inquadrano il vigile del fuoco mentre appicca gli incendi, per raggiungere subito dopo il proprio comando e così essere il primo a ricevere la chiamata e dare il “via” operativo all’intervento della squadra.

Dopo essere stato scoperto, il pompiere piromane si è dimesso dall’incarico.

Lascia un commento