Cossato. Debora Rastelli stroncata da un malore: risposte dall’autopsia

Grande mestizia a Cossato per la grave perdita che ha colpito il centro della provincia di Biella. La morte di Debora Rastelli, prossima a compiere 26 anni, ha addolorato tutti. La ragazza è stata trovata senza vita a Murano Street Student Village nella zona nord di Glasgow.

Morte avvolta nel mistero

Non risulta che la ventenne piemontese avesse problemi di salute. Nell’appartamento di Glasgow, a quanto si apprende, non ci sarebbero segni di colluttazione e il corpo della Rastelli non presenterebbe segni di violenza.

I genitori della giovane sono partiti per la Scozia. Vogliono la verità sulla morte della figlia, avvenuta “in circostanze sospette”, per come ha affermato una portavoce della polizia scozzese. L’ipotesi più probabile è quella del malore improvviso. Sarà l’autopsia a fare chiarezza sulle cause del decesso. La stessa coinquilina, che ha trovato il corpo, ha riferito di una ragazza in salute. Il mistero è fitto.

Debora, diplomata all’Istituto tecnico industriale di Biella, voleva imparare la lingue, grazie anche al suo lavoro di assistente sanitaria, voleva pagarsi gli studi. Da due giorni la famiglia non aveva sue notizie.

Lascia un commento