Programma di interventi per l’area apuana

A settembre a Roma si firmerà l’Accordo di programma da oltre 10 milioni di euro tra la Regione Toscana e il Ministero per lo sviluppo economico che permetterà di sostenere le imprese e l’occupazione nell’area di crisi non complessa.

La Toscana sarà la prima Regione italiana a firmare l’Accordo da 10,4 milioni di euro, visto che 5 arriveranno dal suo bilancio e 5,43 da quello del Mise. Permetteranno di pubblicare un bando per progetti di insediamento o di ampliamento da parte di imprese, esclusivamente nell’area apuana, che abbiano un valore di almeno 1,5 milioni di euro.

A questi la Regione aggiungerà altri 10 milioni di euro destinati ad interventi di sostegno alle piccole e medie imprese, e che pertanto non prevederanno un minimo di investimento.

Sulla questione del waterfront e dei collegamenti ferroviari per il porto di Carrara è uscita riconfermata la disponibilità da parte di Rete ferroviaria italiana a finanziare il collegamento tra il porto e la rete nazionale, un intervento da 5 milioni di euro ( a cui si aggiungono i finanziamenti dell’Autorità di sistema) la cui gara sarà bandita a fine agosto.

Per ciò che riguarda la difesa idraulica tutte e tre le conferenze dei servizi sugli interventi che riguardano il Ricortola, il Frigido e il Fosso del Lavello sono in programma nel mese di settembre.

Lascia un commento