Ghedi. Lamberto Lombrici gira in auto con il corpo di Guido Bettoni poi lo seppellisce

Orrore in provincia di Brescia dove è stato trovato il corpo di Guido Bettoni, 37 anni, irreperibile da venerdì scorso. I Carabinieri sono risaliti all’assassino, un amico che ha confessato. Il trentenne è stato accoltellato e poi seppellito nelle campagne a Ghedi. Il movente dell’omicidio è legato a questioni di droga.

Guido Bettoni

Ucciso per questioni di droga

Guido Bettoni è stato assassinato nella sua casa per motivi legati allo spaccio di droga.  A fare trovare il corpo è stato Lamberto Lombrici, 42 anni, suo amico da tempo, operaio che, secondo gli inquirenti, spacciava droga. “Quando ha confessato si è tolto un peso”, ha spiegato il procuratore aggiunto di Brescia Sandro Raimondi, titolare dell’inchiesta.

Cadavere tenuto in auto

“L’omicida ha pulito casa, ha avvolto il cadavere in un piumone e lo ha portato via” ha aggiunto il comandante provinciale dei carabinieri di Brescia Luciano Magrini. Ha sepolto il corpo dopo aver girato per quasi un giorno con il cadavere in auto. “Da una serie di attività siamo arrivati all’indagato che messo davanti ad alcune evidenze, tra cui alcune macchie di sangue trovate sull’auto, ha ceduto”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento