Antonio Cassano valuta una tra Genoa ed Entella

Antonio Cassano esce allo scoperto concedendo un’intervista a La Stampa e spiegando che “a Verona non è scattata la scintilla, l’ho capito subito. Una questione di feeling, di aria. Ho pensato fosse meglio interrompere, anziché trascinare la cosa”.

cassano

“Se smetto? Voglio continuare”

“Vicino a Genova? Sì e no…. Conosco da tempo la famiglia Preziosi. Stimo Juric, ha il fuoco dentro. Offerte? A oggi, zero. La cosa fondamentale è che mi diverta. Come ho sempre fatto in 18 anni di carriera. Entella? La sfida sarebbe grande: tentare il miracolo serie A. Sono stato a un passo a febbraio, avevo detto sì, ma la notte ho riflettuto, non me la sentivo ancora di scendere in B. Un limite di attesa? Settembre: se sarò a casa, ci resto per davvero”.

Lascia un commento