Monteriggioni. Ivoriano accoltella autista di un pullman di linea

Ancora violenze. Ancora stranieri protagonisti. A farne le spese l’autista di un pullman di linea aggredito e ferito da 3 colpi di arma da taglio al torace da un ivoriano di 19 anni a seguito di un litigio sul mezzo pubblico in località Santa Colomba a Monteriggioni nel Senese. I Carabinieri per bloccarlo gli hanno sparato un colpo di pistola ad una gamba. Grave l’autista, che è in prognosi riservata. Alla base della discussione il biglietto della corsa non pagato.

accoltellamentoI militari sono stati a loro volta aggrediti dal migrante, che prima avrebbe scagliato contro una damigiana di vetro e poi li avrebbe attaccati con la lama. Dopo aver esploso alcuni colpi in aria, i Carabinieri hanno neutralizzato l’ivoriano sparandogli un colpo di arma da fuoco.

L’autista del pullman, per le ferite gravi subite dai fendenti tirati dall’ivoriano, avrebbe perso molto sangue. L’aggressore è piantonato all’ospedale Le Scotte di Siena. I militari non sono rimasti feriti.

Aveva già aggredito un controllore a Poggibonsi

L’africano non risulta essere un islamico radicalizzato ma un migrante problematico con difficoltà per abuso di alcol e già noto ai gestori dei programmi di accoglienza e alle forze dell’ordine per le sue intemperanze. Le autorità gli hanno revocato lo status di richiedente asilo. Si trova in attesa di espulsione dall’Italia.

Nel mesi scorsi la Caritas lo ha allontanato dalla casa dove era ospitato anche per le segnalazioni di altri migranti, allarmati dai suoi atteggiamenti aggressivi. Appena il 18 luglio scorso, alla stazione di Poggibonsi, l’uomo è stato arrestato dalla polizia ferroviaria per aver tirato un pugno a un controllore che gli chiedeva il biglietto.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento