Integratori alimentari naturali: qualche esempio sul loro utilizzo

Gli integratori alimentari naturali sono oggi prodotti ampiamente utilizzati per favorire il benessere e la salute del nostro organismo. Il progresso della ricerca nel settore scientifico ha infatti permesso di dimostrare e accertare le proprietà benefiche di migliaia di composti vegetali contenuti in piante ed erbe utilizzate per scopi terapeutici sin dai tempi antichi. L’etnobotanica, con le sue ricerche nell’ambito dell’utilizzo tradizionale delle piante per gli usi medicinali e veterinari, ha permesso di scoprire quali erbe venivano tradizionalmente utilizzate in passato per curare i vari disturbi del nostro corpo, mentre la fitoterapia moderna non ha fatto altro che approfondire le effettive proprietà di tali piante per poterne sfruttare al massimo le virtù mediche.

I principi vegetali contenuti in determinate piante infatti, posseggono caratteristiche chimiche simili a quelle di determinati farmaci e possono, per tal motivo, essere sfruttati allo stesso modo senza tuttavia possedere gli stessi effetti collaterali o la capacità di intossicare l’organismo e sovraccaricare il fegato.

Molti integratori alimentari naturali affiancati ad una dieta equilibrata e ad uno stile di vita sano, sono validi sostituti di farmaci per contrastare disturbi quali quelli articolari, legati al benessere fisico e mentale, alla digestione ecc. Vediamo qualche esempio concreto del loro possibile utilizzo.

Integratori alimentari naturali utili nei disturbi articolari

I disturbi articolari sono legati a sintomi quali dolore, gonfiore, rigidità delle zone delle articolazioni causate prevalentemente da:

  • Invecchiamento delle cartilagini, con conseguente usura di quest’ultime e sfregamento delle ossa delle articolazioni durante il movimento
  • Traumi meccanici subiti dall’articolazione (come uno sforzo eccessivo e prolungato al quale è stata sottoposta quest’ultima, un movimento errato, una posizione scorretta dell’articolazione durante l’attività fisica) o un vero e proprio danno articolare (come una lesione del menisco, una frattura o una distorsione).
  • Sport intensivi che sottopongono a stress continuo le nostre articolazioni
  • Sovrappeso

Per questo tipo di disturbi sono utili integratori naturali a base di principi vegetali con caratteristiche antiinfiammatorie, come quelle possedute dalla curcumina contenuta nella curcuma.

Integratori alimentari naturali utili contro la stanchezza mentale e fisica

L’astenia, condizione caratterizzata da stanchezza fisica e mentale, senso di debolezza continuo, difficoltà di concentrazione ecc. può essere causata da fattori fisiologici ma anche da una condizione psicofisica di malessere generale determinata da:

  • Una condizione di astenia fisiologica dovuta a stress esterni può comparire durante il passaggio da una stagione all’altra, in particolare ad inizio della primavera e dell’autunno. Con il cambio stagionale primaverile, ad esempio, il metabolismo corporeo accelera ed esce dalla fase di “letargo” invernale. In particolare con le maggiori ore di luce e le temperature più miti, nel nostro corpo viene incrementata la produzione di ormoni e l’attività dei vari organi. Questi cambiamenti determinano una situazione di stress interno all’organismo che, oltre a determinare stanchezza e sonnolenza, provoca diminuzione del desiderio di mangiare (stressoressia).
  • I periodi di convalescenza sono fasi in cui lo stress subito dall’organismo a seguito di una malattia o di un intervento medico determina stanchezza e mancanza di forze collegati anche a deperimento organico.
  • Stress psicosomatici. L’astenia, e i disturbi che ne derivano, può essere legata a periodi di maggiore stress, ansia e stanchezza fisica e mentale. Anche la depressione, come l’insonnia, può provocare stressoressia e una conseguente diminuzione di interesse verso il cibo.
  • Stile di vita sedentario, il fumo oltre a una dieta povera di nutrienti, possono provocare una riduzione del carico vitaminico e di minerali presente nel nostro organismo con conseguente aumento di stati di affaticamento e debolezza fisica e mentale. Bisogna tener conto poi che il fabbisogno di certe vitamine e minerali aumenta in certe situazioni e fasi della vita, come in presenza di periodi particolarmente stressanti, quando pratichiamo attività sportiva, quando affrontiamo diete dimagranti o in menopausa. In questi periodi è facile che nel nostro organismo si crei una situazione di disequilibrio e malessere. L’apporto di sostanze attraverso l’alimentazione è lo strumento migliore per ritrovare le giuste energie.

A fronte di una situazione di esaurimento determinate sostanze contenute in integratori alimentari naturali e definite adattogene, aiutano a riadattare le proprie condizioni interne ai cambiamenti esterni e a ridurre l’astenia in modo semplice ed efficace. In particolare il Ginseng, essendo un adattogeno vegetale, aiuta il corpo a reagire ai cambiamenti delle condizioni esterne ed interne che divengono stress psicofisico per l’organismo, e incrementa la resistenza di quest’ultimo rafforzandone il sistema immunitario. Il ginseng è tra le piante più efficaci per combattere gli stati di astenia e i disturbi ad esso associati ed integratori che contengono i suoi principi vegetali sono consigliati in tali situazioni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Integratori alimentari naturali: qualche esempio sul loro utilizzo Integratori alimentari naturali: qualche esempio sul loro utilizzo ultima modifica: 2017-07-17T11:17:22+00:00 da Redazione Web
Condividi su:Share on Facebook6Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento