Incidente a Porto d’Ascoli. La capsula gravitazione fatale per Francesca Galazzo

Un luogo di gioia divenuto tutto ad un tratto in un posto di morte e dolore. Un Luna Park, come tanti presenti ovunque in estate, è stato teatro di una tragedia costata la vita a Francesca Galazzo, ascolana di 27 anni, madre di un bimbo di 2 anni e mezzo.

Francesca Galazzo

​Sotto choc Porto d’Ascoli

Francesca GalazzoLa Galazzo è caduta da una giostra detta capsula gravitazionale conosciuta come palla, un volo da 20 metri avvenuto davanti a decine di presenti, tra loro la madre e un’amica della giovane.

Sulla giostra c’era anche un uomo. Entrambi pare fossero assicurati ai rispettivi supporti. A un certo punto Francesca si è sganciata. Per la sambenedettese non c’è stato nulla da fare, il suo cuore si è fermato gettando nella mestizia Porto d’Ascoli, frazione di San Benedetto del Tronto.

L’inchiesta

Oltre al dolore la rabbia. Cosa non ha funzionato? Non è scattato il dispositivo di sicurezza al quale la donna era stata agganciata? Domande alle quali darà risposte la Procura di Ascoli che ha sequestrato della giostra.

San Bendetto del Tronto incidente mortale

9 su 10 da parte di 34 recensori Incidente a Porto d’Ascoli. La capsula gravitazione fatale per Francesca Galazzo Incidente a Porto d’Ascoli. La capsula gravitazione fatale per Francesca Galazzo ultima modifica: 2017-07-15T09:28:51+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento