Bari. Marco Basile uccide Donata De Bello

Fermato con l’accusa di omicidio volontario. Marco Basile ha ucciso la compagna Donata De Bello, 48 anni, trovata morta a Bari. La quarantenne sarebbe stata uccisa a coltellate ieri.

omicidioIl corpo è stato trovato in camera da letto avvolto in un tappeto. L’uomo di 32 anni l’avrebbe uccisa con un coltello da cucina trovato dai Carabinieri. Le coltellate che hanno raggiunto Donatella De Bello non sono state numerose ma una è stata mortale perché avrebbe reciso la giugulare. Tra i due c’erano frequenti litigi.

Agli inquirenti, l’uomo ha raccontato che i due stavano litigando e che sarebbe stata lei ad aggredirlo minacciando di colpirlo con un coltello. Lui avrebbe provato a difendersi e, nell’abbracciarla, la donna si sarebbe colpita da sola. La versione dei fatti non ha convinto gli inquirenti che, al termine dell’interrogatorio, lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di omicidio.

Lascia un commento