Milano. Scavuzzo: “Nessuno studente con disabilità deve rimanere senza assistenza”

L’assessore comunale all’Educazione e Istruzione, Anna Scavuzzo garantisce che “nessuno studente con disabilità deve rimanere senza assistenza, nessun alunno deve subire limitazioni del proprio diritto allo studio a causa di frettolosi cambiamenti normativi. Il Comune di Milano certamente farà la sua parte per gestire al meglio le nuove competenze relative all’assistenza educativa e al trasporto degli studenti degli istituti superiori che Regione Lombardia, a soli due mesi dall’inizio del prossimo anno scolastico, ha deciso improvvisamente di trasferire ai Comuni. Ma abbiamo bisogno di essere messi nelle condizioni di farlo”.

Sino ad oggi il Comune di Milano si è occupato dell’assistenza agli alunni diversamente abili degli asili nido e delle scuole dell’infanzia comunali, con uno stanziamento a bilancio nel 2017 di 8 milioni e 900 mila euro destinato a 511 bambini e bambine, e delle scuole dell’infanzia, primaria e medie statali e paritarie, con risorse per 7 milioni e 654 mila euro per l’anno scolastico 2016/17 rivolte a 2.848 studenti.

L’assistenza educativa e il trasporto degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado erano delegati alla Città metropolitana, in gravi difficoltà finanziarie. Per questo l’Amministrazione comunale è intervenuta a supplenza anticipando con risorse proprie oltre 847 mila euro per il 2016/17, in modo da garantire la continuità del servizio a 498 studenti.

Ora, con delibera del 30 giugno 2017, la Regione Lombardia – a cui spetta la competenza originaria in quanto destinataria dei trasferimenti dei fondi statali – ha deciso di affidare ai Comuni la responsabilità e la gestione dei servizi di assistenza educativa e di trasporto degli studenti degli istituti superiori con disabilità.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento